Lo sport e il commodore 64

LO SPORT E IL COMMODORE 64
Subito dopo la prima colazione, ho speso due miliardi secchi per una squadra di professionisti del football, ho infilato qualche dischetto a uno dei migliori portieri di hockey, ho selezionato alcuni giocatori per la mia squadra di baseball di serie A e ho fatto qualche canestro con Larry Bird. Tutto sommato, è stata una mattinata divertente: è una bella fortuna possedere un Commodore in questa che verrà certo definita l'epoca d'oro dei giochi sportivi per il C-64! Sono ormai disponibili ottimi programmi che simulano tutti i più importanti sport di squadra, e spesso è possibile scegliere tra giochi d'azione, di strategia e dei replay a base statistica.

29 May 2016 0 comment
(0 votes)
  admin - strongboy

articolo derivante da : I MAGNIFICI 5/7 - numero 11


lo sport e il commodore 64 (1)

Tra gli sport per computer, il football americano fa la parte del leone con ben sei titoli: i programmatori hanno sperimentato parecchi approcci diversi per portare sul monitor il fascino cinetico e strategico della partita, e quindi oggi come oggi ci sono programmi di palla ovale per tutti i gusti. In ogni gioco di football c'è almeno una componente strategica: senza schemi di gioco e moduli, il football non sarebbe che una rissa tra due bande di culturisti in uniforme. Un gioco che ignorasse completamente gli aspetti tecnici del football non sarebbe degno di definirsi una simulazione. Anche un gioco di football molto animato come On-Field Football della Gamestar, che sembra subordinare la tecnica all'azione, dimostra in realtà che non c'è gioco senza strategia. L'intelligenza artificiale fa sì che gli atleti che appaiono sullo schermo siano qualcosa di più che non semplici cursori in forma umana. Gli allenatori riuniscono un pacchetto offensivo ad hoc scegliendo dalla panchina un terzino, un difensore e un ricevitore — e ciascuno dei candidati presenta pregi e difetti diversi. Per esempio, si può presentare il problema della scelta tra un terzino privo di mobilità ma capace di tirare la palla a sessanta yard e un terzino veloce ma capace solo di lanci corti e precisi. È proprio questo sottile equilibrio tra pregi e difetti a dare una personalità alla squadra. L'allenatore della squadra che ha la palla sceglie la formazione e lo schema di gioco con il joystick, che serve anche a controllare l'azione dopo la scelta de! campo. Anche l'altra squadra si serve del joystick per scegliere tra una delle quattro formazioni possibili e stabilire lo schema dei passaggi. L'aspetto strategico del gioco è arricchito da altre due opzioni: il pacchetto offensivo può eliminare i difensori sostituendo un "libero" ai limiti dell'area, e le squadre possono effettuare delle sostituzioni anche a gioco inoltrato. Dal punto di vista visivo, On-Field Football è decisamente originale: man mano che la palla passa di mano tra una zona e l'altra, il campo scrolla in senso verticale — mentre gran parte degli altri programmi preferisce la tradizionale organizzazione orizzontale del campo. I giocatori sono ben delineati e le loro proporzioni sono congrue rispetto a quelle del campo. On-Field Football concede ai giocatori uno spazio di manovra adeguato, così che il gioco non finisce col trasformarsi in una serie di passaggi alla disperata. Non c'è pericolo di confondere il vero football con quello di On-Field Football: qui sì gioca in quattro per parte, e con schemi di gioco così estrosi che spesso la squadra che ha la palla rimane interdetta quanto quella che non ce l'ha. On-Field Football sarà forse un po' troppo estroso per i puristi, però è una delizia che per chi ama i giochi d'azione.


lo sport e il commodore 64 (2)I giochi strategici di football sacrificano il controllo diretto dei giochi sul monitor a favore degli schemi difensivi e di attacco: più che mettere alla prova i riflessi, sono giochi che impegnano l'intelligenza degli allenatori rivali. Computer football strategy della Avalon Hill Game Company è stato il primo programma di questo tipo per il Commodore, e resta ancor oggi una simulazione sportiva appassionante: rivolta a uno o due giocatori, si basa sull'omonimo gioco da tavolo da tempo prodotto dalla Avalon Hill. In sostanza, si tratta di una partita a poker tra attacco e difesa. Ciascun allenatore sceglie uno schema di gioco tra i tanti a disposizione: il computer mette a confronto queste scelte e ne mostra in animazione il presumibile risultato. La grafica di Computer quarterback, della Strategie Simulations, è invece sommaria (poiché si limita agli schemi tracciati sulla lavagna dell'allenatore), però aggiunge al gioco di strategia una nuova dimensione: quella delle potenzialità variabili dei giocatori. Prima del calcio d'inizio, ciascun allenatore può usare un fondo di ben tre milioni di dollari per costruirsi una squadra ideale: il prezzo dei giocatori (suddivisi in dodici categorie diverse) ne determina il valore. L'allenatore/general manager può creare la squadra che preferisce spendendo più per certi ruoli che per altri. Si può ad esempio creare una squadra molto aggressiva e veloce in attacco, oppure una squadra arroccata in difesa. Per chi vuole togliersi 10  sfizio di guidare una squadra piena di nomi famosi, la SSI produce dei dischetti contenenti le statistiche sulle prestazioni di numerosi giocatori veri di football. The world's greatest football game, della Epyx, simula in dettaglio l'attivitàdi un allenatore di football liberando il giocatore dall'assillo delle strategie di gioco preconfezionate. Il giocatore si crea da sé gli schemi difensivi e d'attacco usando una semplice lavagna elettronica — e può anche memorizzare su dischetto le migliori tattiche escogitate! 11  gioco risultante viene visualizzato sullo schermo a diverse velocità selezionabili dall'utente: le partite si possono ripetere ed esaminare nei più muniti dettagli, e c'è anche una "opzione moviola". Le partite di ritorno statistiche sono programmi strategici particolarmente appassionanti in quanto schierano in campo dei veri giocatori. Questi giochi sono basati su modelli matematici estremamente dettagliati tendenti a rispecchiare le reali prestazioni dei giocatori. In sostanza, in un programma statistico un giocatore ha più o meno le stesse probabilità di successo del proprio equivalente in carne ed ossa. Il gioco statistico è forse il modo più esatto di riprodurre le dinamiche di un dato sport sullo schermo di un computer. Nei giochi di pura strategia, gli allenatori prendono le proprie decisioni in situazioni ottimali, mentre nei giochi statistici gli allenatori devono anche tener conto delle capacità degli atleti che eseguono i loro ordini... e si noti che anche le capacità dei giocatori avversari pesano sul risultato. I giochi statistici non invecchiano mai, nel senso che basta fornir loro delle nuove statistiche per rinnovarli totalmente. Gli editori specializzati sono ormai abituati a pubblicare un "team disk" annuale contenente le prestazioni dei giocatori nel corso della stagione precedente. Per gran parte degli appassionati, il miglior gioco statistico dev'essere certamente Super BowlSunday (della Avalon Hill), in cui il giocatore può schierare una delle venti classiche protagoniste del Super Bowl contro il computer o un altro allenatore umano. L'allenatore seleziona la formazione, sceglie uno schema di gioco e assegna i giocatori più adatti alla sua esecuzione. L'altra squadra immette poi i propri schemi di gioco — cosa che è resa particolarmente facile da degli ottimi menu. Una volta che le squadre sono pronte, as-sistiamo'alla partita: anche se le immagini non sono molto dettagliate, l'animazione molto vivace coglie lo spirito del gioco. La Avalon Hill ha già prodotto un team disk della stagione 1984-1985, e sembra quasi certo che vi saranno altri dischetti relativi agli anni precedenti alla istituzione del Super Bowl. Edito dalla piccola Lance Haffner Games, Three-in-one football è un programma spartano che dovrebbe soddisfare i più incalliti appassionati dei giochi statistici: si tratta di un programma interamente testuale comprendente sia squadre professionistiche che squadre universitarie, e la Haffner Games dispone letteralmente di centinaia di squadre diverse. Ironia del destino, Three-in-one football richiede minor conoscenza del singoli giocatori rispetto agli altri giochi statistici. Il giocatore stabilisce lo schema di gioco, e il programma sceglie automaticamente il giocatore più adatto ad eseguirlo. La simulazione è straordinariamente dettagliata, tanto che Three-in-one football si candida a miglior rappresentazione del vero football sul mercato. Anche il passatempo nazionale americano è ben rappresentato nell'universo del C-64: oltre a due classici giochi d'azione, ci sono anche ben quattro simulazioni statistiche. Il titolo più recente è Hardbali, della Acco-lade, un gioco di azione e strategia ad alta risoluzione che si serve delle inquadrature delle telecamere. Il gioco è in sostanza una sfida tra battitore e ricevitore, e c'è una piccola veduta aerea del diamante che lo rende più realìstico e gli dà più respiro. Starleague baseball, della Gamestar, presenta invece un approdo più globale al baseball, e tenendo sempre in scena l'intero campo sottolinea il fatto che il baseball è un gioco di squadra. L'impiego dell'intelligenza artificiale, caratteristico del software Gamestar, permette ad entrambi gli allenatori di costruirsi "su misura" le proprie squadre, e durante gli ultimi inning c'è anche la possibilità di effettuare delle sostituzioni. Sfar league baseball è fondamentalmente una gara di tempismo e di riflessi tra attacco e difesa, e pur essendo in commercio ormai da alcuni anni; è uno di quei classici dei giochi da bar che ancor oggi riescono ad appassionare. Micro league baseball, della Micro League Sports Association, è invece un invito a nozze per gli amanti dei giochi a base statistica. Oltre a replicare esattamente le prestazioni dei giocatori di serie A, il gioco vanta anche una grafica che non ha nulla da invidiare a qualsiasi gioco d'azione. Micro league baseball è corredato di diciannove squadre "classiche", due squadre di vecchie glorie e la squadra Ali Star del 1984. Separatamente, sono in vendita degli altri team disk, e inoltre un dischetto che permette ai presidenti di cedere o di mettere sotto opzione i giocatori.


lo sport e il commodore 64 (3)Anche se il programma offre un avversario computerizzato di tutto rispetto, Micro league baseball è ancora più divertente se lo si gioca in due. Le sue animazioni a colori mostrano ogni sfumatura del gesto, e gli atleti sul monitor sembrano quasi veri quando lanciano la pallina oppure tornano in panchina tra un inning e l'altro. Computer baseball, della Strategie Simu-lation, non è forse bello come Micro league baseball, ma può darsi che piaccia di più a quanti amano rivedersi le partite di un'intera stagione che è una passione abbastanza diffusa tra i patiti delle statistiche. Essendo Computer baseball in commercio da parecchi anni, l'editore ha avuto tutto il tempo di creare una vasta biblioteca di dischetti aggiuntivi, contenenti sia intere stagioni che selezioni delle grandi squadre del passato. Anche Statis-pro baseball, della Avalon Hill, è più un gioco di numeri che di immagini. Essendo basata su una partita di baseball non elettronica, la versione per computer ha potuto far tesoro di quasi un decennio di perfezionamenti. Pur essendo rozzo dal punto di vista visivo, Statis-pro baseball ha una meccanica di gioco eccezionalmente scorrevole e facile di apprendere. La Avalon Hill ha pubblicato di recente un dischetto aggiuntivo che riproduce la stagione 1984 di serie A, ma sono disponibili anche parecchie altre annate. Chi però desidera la versatilità di un programma in cui si uniscono strategia ed azione, tenga d'occhio The world's greatest baseball game, della Epyx. Scritto dalla Quest, il gioco dispone di due modi: uno per il replay a base statistica e l'altro, per il gioco d'azione. La grafica vanta un display a tutto campo e un tabellone con i punteggi di ogni inning e la formazione della squadra in attacco. Nel modo azione l'animazione è un po' lenta, ma è perfettamente adeguata al modo statistico. Il baseball e il football non sono i soli sport di squadra ad essere stati trasformati in simulazioni computerizzate per if Commodore 64. International soccer (Commodore, su cartuccia) è un gioco di calcio di pura azione... ma che azione! Il giocatore usa il joystick per controllare il giocatore che ha la palla e farlo passare, dribblare o tirare. In difesa, l'atleta coinvolto è controllato dal computer: quando l'azione si avvicina a una delle porte, il controllo passa automaticamente al portiere. International soccer si gioca su uno splendido campo inquadrato di tre quarti e che scrolla orizzontalmente. I giocatori sul monitor sono grandi e ben articolati, e rispondono bene al joystick. Il programma ha anche un tocco simpatico: la squadra vincente riceve una coppa a centrocampo. Nel frattempo, gli aficionados dell'hockey su ghiaccio potranno divertirsi con International hockey, della Advantage Artworx, un ottimo aggiornamento di un gioco precedente della Artworx, Slap shot. Anche qui l'azione scrolla orizzontalmente e l'allenatore controlla col joystick chi ha il dischetto (o il difensore più vicino). I giocatori possono passare, tirare e persino marcare a uomo, ma se diventano troppo rissosi, attenti alle punizioni. A differenza di Slap shot, International hockey ha un'opzione per giocare da soli, una parziale sintesi di voce e i rigori — un modo secondario in cui il dischetto viene tirato direttamente in porta, con un'inquadratura dall'alto. Grafica e meccanica di gioco non sono forse il massimo della sofisticazione, ma la Artworx ha reso eccellente (e quindi certo ben accetto agli appassionati di hockey) un programma già di per sé valido. Non esistono simulazioni di basket per squadra, ma l'Electronic Arts ha pensato a consolare i tifosi con un duello tra due grandi del basket, Larry Bird and Julius Er-ving go one on one. È un ottimo gioco dall'animazione molto fluida e in cui l'intelligenza artificiale ricrea esattamente le tipiche tattiche dei due giocatori. Certo, ai puristi mancheranno i passaggi e il gioco di squadra, ma questo programma dà senz'altro un'idea di cosa si vedrebbe se mai due ali star del basket si incontrassero in un campo giochi! Nei prossimi mesi, ie simulazioni sportive si moltiplicheranno. La Lance HaffnerGa-mes ha in lavorazione un programma di replay statistico di basket per il Commodore 64, e anche la Gamestar sta per lanciare un gioco di simulazione del basket, mentre la Micro League Sports Association intende pubblicare una simulazione di football che stia alla pari del suo famoso programma di baseball. E questo è solo l'inizio!
Cristina Barigazzi


 

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE E VIDEO :

 

  

 

  
Last modified on Sunday, 29 May 2016 19:43
Login to post comments

DUMPSCAN.COM un grande sito per voi . . .

siti per C64

siti per VIC20

 

siti per C16 PLUS4

riviste e libri italiani

Rimanete in contatto con noi

Sottoscrivete l'iscrizione mailing list

  • Aggiornamenti
  • Novità
  • Eventi

Contattateci

Italia
T: 000055556666
F: 222277779999
ELenco contatti