Lord of the ring

LORD OF THE RING
The Hobbit resta forse ancor oggi il best seller assoluto di tutti i tempi nel campo dei giochi d'avventura, e quindi parlare di Lord of the rings non significa tanto recensire un seguito, quanto verificare se la leggenda vive ancora.

08 Jun 2016 0 comment
(0 votes)
  admin - strongboy

 articolo derivante da : I MAGNIFICI 5/7 - numero 15


lord of the ringAprendo la grossa confezione (che comprende tra l'altro un'edizione economica di La compagnia dell'anello, il romanzo di 529 pagine di Tolkien, primo della trilogia su cui si basa il gioco), ci si sente un po' come Indiana Jones che apre l'arca perduta dell'Alleanza. La prima gradevole sorpresa è nell'accorgersi che per meno di sedici sterline si è acquistata non una sola avventura, ma ben tre avventure autonome! La prima è un gioco per principianti, una versione ridotta delle avventure vere e proprie: essa però contiene tutti gli oggetti, i personaggi e le ambientazioni principali. Il grosso vantaggio sta nel fatto che quando si incontra un problema, basta digitare HELP per avere un consiglio utile. Per il resto, non si discosta molto nella grafica e nelle caratteristiche di gioco dalle altre due avventure "maggiori" — che però non dispongono della funzione HELP. Dato che è merito di The Hobbit (ma anche per certi versi di Twin kingdom vailey) l'aver sollevato le sorti dei giochi testuali dando vita e bellezza a milioni di pixel nel 1983, è giusto verificare se The lord of the rings sia all'altezza del predecessore a livello grafico. Il display comprende tre rettangoli sovrapposti, e in primo piano appaiono le descrizioni e le rappresentazioni grafiche dell'ambientazione del momento. Nei margini dei rettangoli subordinati appaiono le immagini dei vostri compagni di viaggio, che si spostano dal margine più esterno a quello più interno e viceversa a secondo della loro vicinanza al personaggio che il giocatore si è scelto. La prima impressione è che Lord of the rings sia molto più testuale di The Hobbit, tanto che a volte ci vogliono addirittura due interi schermi scrollati di testo per descrivere una sola ambientazione! La grafica è buona, ma non presenta miglioramenti significativi rispetto a quella di The Hobbit. Questo lieve disappunto nulla toglie tuttavia ai molti altri motivi d'eccellenza di Lord of the rings. Philip Mìtchell non ha risparmiato alcuno sforzo per far sì che si possa esplorare la Terra di Mezzo usando a secondo dei gusti comandi semplici o complessi. Con un vocabolario di 800 parole a disposizione, non è certo un problema digitare comandi come ESAMINA L'ANELLO o SALI SULL'ALBERO, ma ci si diverte di più se si comincia ad infarcire di preposizioni i comandi, come ad esempio in ATTACCA LA GUARDIA CON LA SPADA E PRENDI LA SPADA SUL TAVOLO: pensate che un comando può essere lungo fino a un massimo di 128 caratteri, completi della normale punteggiatura in uso. Un'altra innovazione tecnica apparsa in The Hobbit e che ritroviamo in Lord of the rings è la capacità di dialogare più o meno scioltamente con i propri compagni di viaggio e con gli altri personaggi, e persino di impartire loro certe istruzioni. Per esempio, si può DIRE A MERRY "DAI LO SMERALDO ALL'ORCO", oppure dare istruzioni più stenografiche, come SAM "DARE MAPPA FRODO". Un uso intelligente e accorto del comando SAY (DIRE) o dei suoi derivati è essenziale se si vuol portare a termine con successo questa avventura, dato che parecchie situazioni si risolvono con lo spirito di corpo, e non con azioni individuali. Non aspettatevi però che tutti eseguano sempre i vostri ordini: gli abitanti della Terra di Mezzo sono un po' testoni... Un simpatico tocco di schizofrenia sta nel fatto che una volta deciso di calarsi nei panni di FRODO, MERRY, SAM o PIPPIN, all'inizio di ogni partita, in qualsiasi momento si può passare ad un altro personaggio col semplice comando DIVENTA MERRY (per esempio)- Prima di usare questa funzione, sarà meglio però impratichirsi dell'avventura nei panni di un solo personaggio, anche se potreste trovarla preziosa nel caso decideste di sacrificare uno dei vostri compagni nel corso di una pericolosa impresa! Un vantaggio più pratico sta nel fatto che in questo modo si può dividere il gruppo, e far sì che i suoi quattro membri esplorino quattro diverse zone del regno. Come in tutte le avventure, bisogna annotare i propri spostamenti e — dato che Lord of the rings permette di spostarsi in otto direzioni della bussola — sarà preferibile prepararsi una mappa su una griglia di esagoni. La cosa si fa ancor più interessante quando si usa l'opzione per seguire un personaggio, ad esempio SEGUIRE CAVALIERE VERDE, senza sapere in che direzione stia andando. Dato che dovrete sostenere parecchi scontri, sarà necessario specificare sia l'arma che la vittima, come ad esempio in UCCIDERE WARG CON ASCIA. Le ferite rallentano il percorso, e così pure la stanchezza e la mancanza di cibo. Nutritevi quindi ogni volta che se ne presenta l'occasione e non dimenticate di usare di tanto in tanto il comando REST (RIPOSO). Gli altri comandi più importanti che vai la pena di sperimentare sono GUARDARE, ESAMINARE e ATTENDERE. In ogni momento si può comunque controllare il punteggio e l'inventario, fare una pausa e memorizzare una data partita su cassetta prima di tentare un'azione arrischiata o di spegnere per la notte. Portata finalmente a termine la prima ricerca, passerete al secondo nastro per incontrare i Cavalieri Neri, gli occhi di Moria, l'orrido regno di Angmar e ovviamente il malvagio Sauron — magari passando prima un po' dì tempo sulle pagine di La compagnia dell'anello per trovarvi qualche utile indicazione strategica. Nel complesso, Lord of the rings non è soltanto un degno seguito a The Hobbit, dato che è un gioco che ha un carattere e una profondità tutte proprie: merita di entrare nella cerchia dei classici dell'avventura per i suoi dettagli curatissimi, la logica brillante dei comandi, l'interazione dei personaggi e le ore ed ore di divertimento che garantisce.


 INFORMAZIONI AGGIUNTIVE E VIDEO :

 link a gamebase 64 : Lord of the Rings

  

 

 

Last modified on Wednesday, 08 June 2016 20:49
Login to post comments

DUMPSCAN.COM un grande sito per voi . . .

siti per C64

siti per VIC20

 

siti per C16 PLUS4

riviste e libri italiani

Rimanete in contatto con noi

Sottoscrivete l'iscrizione mailing list

  • Aggiornamenti
  • Novità
  • Eventi

Contattateci

Italia
T: 000055556666
F: 222277779999
ELenco contatti