Digitalizzare le immagini con il 64

Digitalizzare le immagini con il 64
Se non avete mai sognato di poter inserire sul computer delle immagini realizzate da voi, delle foto o ancora meglio dei programmi televisivi allora piantate qui subito la lettura. Non fa per voi. Se invece anche voi avete perso la testa cercando di immaginare come potrebbe essere entusiasmante ritrovare sul vostro 64 un'immagine "rubata" allo schermo Tv allora questa parte della rivista è tutta da leggere.

07 Jul 2016 0 comment
(0 votes)
  admin - strongboy

articolo derivante da : I MAGNIFICI 5/7 - numero 19


digitalizzare le immagini con il c64 Vi diamo Infatti le prove ma ancor di più la maniera di funzionamento del digitalizzatore di immagini, un prodotto nato negli Stati Uniti e ora disponibile anche in Italia grazie alla Video Digital. Si tratta di una semplice cartuccia (anche lei da inserire a computer spento) che permette di trasferire su disco qualsiasi immagine voi vogliate. Per ottenere prestazioni soddisfacenti, è molto importante ricordare che: le tarature e le successive fasi di digitalizzazione vanno eseguite con calma e senza mai pretendere troppo sin dalle prime prove. Sovente le immagini migliori si ottengono provando e riprovando con i vari formati disponibili (standard, Koala, Doodle e Print Shop) ed ai vari livelli consentiti: è importante, ai fini della riuscita, la qualità dell'immagine che si intende riprodurre e che, per buona parte, dipende da un segnale video più o meno intenso e da un soggetto ben esposto alla luce. I risultati migliori si ottengono con segnali provenienti da telecamera, meglio se in bianco e nero, mentre i VCR forniscono segnali migliori su videocassette originali o registrate direttamente da TV (scarsi, i risultati su riproduzioni di seconda e terza mano). Passiamo ora al package e vediamo come viene usato. Una volta caricato il programma sul video si presenterà un menù di lavoro con una opzione molto importante "HELP" che spesso potrà rendere inutile la consultazione del presente manuale. Vediamo ora come caricare un'immagine: fa ruotare entrambe le manopoline del video-digital fino a portarle all'incirca sino alla metà del campo di regolazione. Per sincronizzare il sistema alla sorgente video, scegliere dal menù l'opzione "R": Regolazione SYNC. Compariranno delle istruzioni e, per ultima, una linea che suggerirà come regolare la manopola SYNC: la sincronizzazione si può ritenere avvenuta quando comparirà la dicitura "IN SYNC". Per tornare al menù occorre premere un tasto del '64. Se si vuole regolare la brillantezza scegliere l'opzione "B" ed azionare la manopola e Brillantezza. Il programma fornisce una sequenza di immagini ad intervalli di circa sei secondi una dall'altra. Ruotando la manopola si otterranno immagini più chiare e più scure; non appena si sarà raggiunta quella ottimale, ci si deve fermare. A questo punto si torna al menù premendo un tasto qualsiasi e si carica un'immagine tramite l'opzione "N".


Le operazioni del menù

Il menù principale presenta varie scelte possibili: vediamole insieme. Help o aiuto Si presenta un secondo menù simile al precedente. Per scegliere un'opzione basta semplicemente premere la lettera inziale. Seguiranno alcune notizie in sintesi sulla scelta operata. Per tornare al menù principale premere Return.
Regolazione Sync
Prima di acquisire un'immagine, il video-digital deve essere sincronizzato con la sorgente video nel modo appena descritto.
Brillantezza — luminosità
È un comando che permette di migliorare la luminosità prima di acquisire un'immagine nelle modalità precedentemente illustrate.
Normale lettura
Questa opzione genera un'immagine a livello normale di contrasto. Liberazione dura circa sei secondi dopodiché l'immagine compare sullo schermo. Per ottenere una migliore definizione può talvolta esere utile ripetere qualche altra volta il procedimento. Per tornare al menù premere un tasto.
IV livello di lettura
Questa funzione lavora in modo simile alla precedente, ma forma un'immagine costituita da 4 livelli di grigio. Llimmagine compare dopo circa 25 secondi e per tornare al menù principale basta premere un tasto. Di solito i migliori risultati si ottengono quando la brillantezza è regolata in modo che le parti di bianco siano ridotte al minimo.
VIII livello di lettura
Come sopra, ma con 8 livelli.di grigio. Il tempo di elaborazione sale a circa 50 secondi.
Immagine
Per controllare l'immagine sullo schermo: tornare al menù premendo un tasto.
Save su disco
Per registrare su file binario l'immagine digitalizzata in due formati:
a) non compattato: l'intera are grafica di BK viene registrata in codice binario in un file che occupa 32 blocchi;
b) compattato: il file viene ridotto all'essenziale e quindi occupa meno spazio sul dischetto, sempre però in funzione del tipo di digitalizzazione
adottato. Mediamente si avranno file di 18 blocchi. Chiamato il Save, il programma chiederà se si vuole il primo o il secondo formato (rispondere con l'iniziale) e il nome del file. Il nome del secondo formato sarà sempre ed automaticamente preceduto dal prefisso PAC...
Load da disco
Serve per caricare da disco immagini precedentemente digitalizzate. Per leggere tutto il catalogo contenuto in un dischetto immettere il ?.
Directory
Per leggere la directory del disco nel drive.
Fine lavoro
Ritorno al Basic resettando il Sistema.
Compatibilità con il Koala
Si caricherà il programma "Digitai 64-Koala", che abilita alla creazione di files compatibili col Koala. È evidente che in tal modo si possono manipolare le immagini digitalizzate ritoccandole e/o colorandole a piacimento come consentono i vari Koala. I tre standard di digitalizzazione (normale, 4 grigi, a 8 grigi) sono in questo caso sostituiti da due modi di digitalizzazione: normale e a massimo contrasto
Normale lettura
Entrambi i modi di digitalizzazione consentono di confezionare immagini contenenti tutti e 5 i livelli di grigio del Vie.
Massimo contrasto di lettura
Si ottiene un'immagine in cui i contrasti sono accentuati al massimo.
Reverse immagine
Consente di creare all'istante il negativo dell'immagine attualmente in memoria. Funziona sia su file schermo che su file grafici. Nel caso che le immagini digitalizzate presentino una fascia verticale più o meno accentuata sul lato destro dello schermo, il disturbo, provocato da un errore di fase nell'aggancio dei sincronismi, può essere corretto regolando il trimmaer resistivo posto sulla scheda a circuito stampato. Questa messa a punto va eseguita per tentativi avendo ben cura di non scostarsi eccessivamente dalla posizione iniziale. Si ottengono rapidi risultati per mezzo di una telecamera correggendone la luminosità ed il contrasto.

Last modified on Friday, 08 July 2016 22:12
Login to post comments

DUMPSCAN.COM un grande sito per voi . . .

siti per C64

siti per VIC20

 

siti per C16 PLUS4

riviste e libri italiani

Rimanete in contatto con noi

Sottoscrivete l'iscrizione mailing list

  • Aggiornamenti
  • Novità
  • Eventi

Contattateci

Italia
T: 000055556666
F: 222277779999
ELenco contatti